0

Un rimedio all’obesità infantile

I bambini in età prescolare hanno consumato quasi il doppio di molte verdure e l’11 per cento di calorie in meno nel corso di un giorno in cui i ricercatori della Penn State hanno aggiunto purea di verdure al cibo preferito dei bambini. “Il tasso di obesità infantile è in aumento, e allo stesso tempo i bambini non mangiano la quantità raccomandata di verdure”, ha detto Barbara Rolls, titolare della Cattedra di Helen A. Guthrie in Scienze della Nutrizione. “Le verdure hanno dimostrato che aiutano a diminuire  l’apporto calorico. Il problema sta diventando che i figli non mangiano verdure a sufficienza.”
Nel loro studio, i ricercatori hanno servito antipasti con molte  verdure  a 39 bambini di età compresa tra 3 e 6 anni in tre giorni diversi. Hanno testato tre cibi familiari –  pane  per la colazione,  pasta con un sugo a base di pomodoro per il pranzo e  pollo per cena. Il team ha modificatole ricette standard per questi alimenti con l’aggiunta di una varietà di purea di verdure  per ridurre le calorie  dal 15 al 25 per cento. “Abbiamo inserito le verdure in diversi piatti, tra cui broccoli, cavolfiori, pomodori e zucchine”, ha detto Maureen Spill, un post-dottorato in scienze nutrizionali e autrice principale dello studio. “Siamo stati lieti di constatare che i bambini trovano che le verdure in questa  versione avanzata  siano ugualmente accettabili come per le ricette standard.”

Secondo Spill, i bambini mangiavano la stessa quantità  di cibo a prescindere dal contenuto vegetale dei pasti. E quando mangiavano la verdura in versione avanzata  rispetto alla  ricetta standard dei primi piatti, l’assunzione giornaliera di verdure è quasi raddoppiata mentre l’ apporto calorico è diminuito del 11 per cento. Le scoperte del team sono online dal 25 luglio nell’American Journal of Clinical Nutrition.


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ricerca & Scienza

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2011 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.