0

Rimedi secolari come il tè bianco, l’amamelide e la rosa possono rivelarsi utili

I rimedi antichi potrebbero essere la chiave per trattare un’ampia gamma di gravi problemi medici, oltre a mantenere la pelle più soda e meno rugosa, secondo gli scienziati della Kingston University di Londra. Una collaborazione tra l’università e il marchio britannico di prodotti di bellezza Neal Yard Remedies, ha messo in campo esperti che hanno scoperto che il tè bianco, l’amamelide e la semplice rosa contengono potenziali proprietà benefiche per la salute e per la bellezza.

La ricerca suggerisce che una serie di sostanze presenti naturalmente possono offrire la speranza di nuove cure per bloccare la progressione di un’infiammazione. Inoltre, hanno anche  un ruolo importante nel bloccare lo sviluppo di malattie come il cancro, il diabete, l’artrite, le condizioni  neuro-degenerative, i problemi cardiovascolari e polmonari.

L’infiammazione ha un ruolo importante sia per l’avvio che per lo sviluppo di molte malattie. Ed è anche implicata nell’invecchiamento  e nella morte precoce. “L’infiammazione è un killer segreto, evitare il suo sviluppo, o essere in grado di evitare del tutto che si verifichi, sarebbe chiaramente un grande vantaggio “, ha spiegato il professor Naughton. Il nuovo studio si basa sul lavoro svolto dal professor Naughton e il dottorando Tamsyn Thring della Kingston University, insieme al team tecnico della Yard Neal. I ricercatori hanno testato 21 estratti di piante per la prova della loro efficacia nella lotta contro il cancro e anche nella battaglia contro l’invecchiamento. Dei 21 estratti, tre – tè bianco, amamelide e rosa – hanno mostrato un notevole potenziale, con il tè bianco che ha più proprietà delle altre. “Infatti è emerso che bere una semplice tazza di tè bianco potrebbe contribuire a ridurre il rischio individuale di cancro, l’artrite reumatoide o anche solo combattere le rughe”, ha detto il professor Naughton. Spronati dai loro risultati di laboratorio, i membri del team hanno deciso di intraprendere  ulteriori studi per vedere se potevano replicare i risultati nelle cellule della pelle umana, guardando più da vicino l’attività anti-infiammatoria e anti-ossidante dei tre estratti.
Utilizzando cellule della pelle umana come modello, i ricercatori hanno aggiunto tre diverse concentrazioni di tè bianco ( polvere essiccata), amamelide (erba secca) ed estratto di rosa (in forma di tintura medicinale) per vedere l’effetto che  le miscele potrebbero avere sulla soppressione degli enzimi ossidanti e che svolgono un ruolo chiave nello sviluppo dell’infiammazione, così come nell’invecchiamento della pelle.

 

 

 

Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ricerca, Ricerca & Scienza

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2011 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.