0

La resistenza agli antibiotici è antica

Gli scienziati sono rimasti sorpresi da quanto velocemente i batteri hanno sviluppato una  resistenza a farmaci miracolosi come gli antibiotici dal momento antibioticiche sono stati sviluppati meno di un secolo fa. Ora gli scienziati della McMaster University hanno scoperto che la resistenza esiste da almeno 30.000 anni. I risultati della ricerca pubblicata il 31 agosto sulla  rivista scientifica Nature dimostra che la resistenza agli antibiotici è un fenomeno naturale che precede il moderno uso clinico degli antibiotici.

I principali ricercatori dello studio sono Gerry Wright, direttore scientifico del G. Michael Degroote, Istituto per la ricerca sulle malattie infettive e Hendrik Poinar, genetista del McMaster. “La resistenza agli antibiotici è vista come un problema attuale e il fatto che gli antibiotici sono sempre meno efficaci a causa della resistenza  è un fatto noto”, ha detto Wright. “La  domanda è: da dove viene tutta questa resistenza?” Dopo anni di studio del DNA batterico estratto dal suolo ghiacciato da 30.000 anni  nei territori dello Yukon, i ricercatori sono stati in grado di sviluppare metodi per isolare il DNA all’interno dell’ Ancient DNA Centre di McMaster. Utilizzando  tecniche di biologia molecolare,  sono stati sviluppati dei metodi per ricavare piccoli tratti di DNA antico.

I ricercatori hanno scoperto che geni resistenti agli antibiotici esistevano accanto a geni del DNA che codificavano la vita antica, come  il mammut, i cavalli e i bisonti così come le piante che si trovavano solo in quella località durante l’ultimo periodo interglaciale nel Pleistocene,almeno 30.000 anni fa. Gli studiosi si sono concentrati su una determinata area di resistenza agli antibiotici del medicinale vancomicina, un problema clinico significativo che è emerso nel 1980 e continua ad essere associato a focolai di infezioni nosocomiali in tutto il mondo.

Wright ha detto che la scoperta avrà un impatto importante sulla comprensione della resistenza agli antibiotici: “Gli antibiotici sono parte dell’ ecologia naturale del pianeta tali che quando pensiamo che abbiamo sviluppato una medicina che non sarà suscettibile di resistenza o qualche cosa di nuovo da usare in medicina, stiamo solo scherzando. Queste cose fanno parte del nostro mondo naturale e quindi abbiamo bisogno di essere incredibilmente attenti a come li usiamo”.


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ricerca & Scienza

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2011 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.