0

Il cervello può eliminare le tossine durante il sonno

Un buon riposo notturno può letteralmente liberare la mente.
Grazie ad uno studio effettuato sui topi, i ricercatori hanno potuto dimostrare per la prima volta che lo spazio tra le cellule del cervello può aumentare durante il sonno, permettendo al cervello di eliminare così le tossine che si accumulano durante le ore di veglia.

131017144636-large

Questi risultati suggeriscono una nuova importanza del sonno e il relativo ruolo nella salute di una persona.
Lo studio, finanziato dal National Insistute of Neurological Disorder and Stroke (NINDS), ha rivelato che il sonno cambia la struttura cellulare del cervello.

“Sembra si trovi in uno stato completamente diverso” ha dichiarato Maiken Nedergaard co-direttore del Centro per Neuromedicine presso l’Università del Rochester Medical Center di New York.

Per secoli scienziati e filosofi si sono chiesti perché le persone dormono e d in che modo il sonno può influenzare il cervello, ma solo di recente hanno potuto dimostrare che il sonno è importante per la memorizzazione dei ricordi.
Durante questo studio, il dottor Nedergaard ha scoperto inaspettatamente che il sonno può essere anche un momento in cui il cervello si purifica da molecole tossiche.

I risultati dello studio sono stati pubblicati su Science, e mostrano che durante il sonno il sistema glinfatico si apre lasciando affluire rapidamente il fluido cerebrospinale al cervello.

Lo studio è stato effettuato iniettando delle sostanze coloranti in topi che quando si trovavano in condizioni di inconscio (ad esempio mentre dormivano) queste sostanze affluivano rapidamente nel cervello, indicando un cambiamento della struttura ed un maggiore spazio tra le cellule in quel preciso momento.

Dal momento che precedenti studi suggeriscono che le molecole tossiche coinvolte nei disordini neurodegenerativi si accumulano nello spazio tra le cellule cerebrali, si pensa che durante il sonno il cervello riesca in questo modo a purificarsi cambiando struttura cellulare.

Maria Grazia Tecchia
31 ottobre 2013

Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Salute, Salute & Medicina

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2017 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.