0

Asportato un tumore di 8 Kg presso la Clinica Villa Pia di Roma

E’stato asportato presso la Clinica Villa Pia a Roma un tumore alla mammella di dimensioni eccezionali, quasi 8 kg, un caso rarissimo in Italia. La signora di 59 anni, era stata già operata dieci anni prima per un tumore maligno alla mammella sinistra, ed era stata sottoposta a chemioterapia per la presenza di alcune metastasi che negli ultimi anni si erano formate per via delle malattia.

Ma, da due anni aveva notato la comparsa di una tumefazione alla mammella destra che cresceva molto velocemente fino a raggiungere in tempi brevi una dimensione molto voluminosa. La signora si era rivolta a diversi ospedali che avevano prescritto l’intervento, ma la paura di sottoporsene nuovamente aveva frenato la donna che ha fatto passare ancora del tempo. Intanto la neoformazione continuava a crescere fino ad assumere delle dimensioni giganti,al punto da compromettere la respirazione costringendo la signora a restare sdraiata ne letto potendosi muovere solo con l’aiuto di un familiare che spostasse la massa tumorale. Arrivati a quel punto le situazioni generali cominciano ad aggravarsi velocemente, il deficit respiratorio peggiora, il tumore inizia ad ulcerarsi e sanguinare da dalle grosse varici che si erano formate in superficie. Con queste aggravanti la signora si fa operare e si reca di nuovo in diversi centri ospedalieri ed universitari ma la maggior parte dei medici escludono l’operazione visto le condizioni generali della donna.

“Sono stato interpellato in corsa per questo caso eccezionale – sottolinea il dott. Massimiliano Iannuzzi Mungo, primario chirurgo dell’Ospedale Accreditato Villa Pia di Roma –. Ho potuto visitare la signora a casa perché ormai intrasportabile per una visita ambulatoriale a causa delle dimensioni del tumore. Constatata la gravità della situazione e il rischio di sanguinamento ho disposto l’immediato ricovero e gli accurati accertamenti cardiologici, respiratori ed anestesiologici cui è seguita una TAC che ha mostrato la neoplasia e un importante versamento pleurico. Ma – prosegue lo specialista – dal punto di vista chirurgico la neoplasia poteva essere ancora asportata.

Ho ascoltato il parere dei colleghi, anestesista cardiologo e internista pneumologo e siamo intervenuti d’urgenza, riuscendo in una vera e propria impresa”. E’stata così disposta un’aspirazione del liquido dal torace per migliorare la respirazione, poi sono state somministrate delle terapie per migliorare i parametri vitali della signora che finalmente si è potuta sottoporre all’ intervento che è durato oltre tre ore ed ha permesso l’esportazione radicale della neoplasia. La massa tumorale asportata pesava 8 kg ed è stata consegnata al dipartimento di anatomia patologica di Villa Pia dove è stata analizzata e formulata la diagnosi : sarcoma e carcinoma. La signora è stata seguita attentamente nel post operatorio, ma senza troppi problemi ha lasciato l’ospedale dopo sette giorni, tornando alla sua vita normale. Ovviamente gli è stato consigliato di continuare la chemioterapia , che dovrà iniziare a distanza di tre mesi dall’intervento subito.


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Salute, Salute & Medicina

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2017 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.