0

2 kiwi al giorno per ritrovare energia e buonuomore

kiwiSe il buongiorno si vede dal mattino, è merito del kiwi, che grazie agli effetti benefici della vitamina C contenuta al suo interno, offrono un surrogato di positività e sprint per iniziare la giornata al  meglio.

Questo il risultato di una ricerca australiana condotta dai ricercatori dell’Università di Otago, in Nuova Zelanda. Il kiwi, uno dei simboli per eccellenza del Paese, è stato al centro di un esperimento condotto su 54 studenti universitari di sesso maschile poco inclini a frutta e verdura, tanto da eliminarle dai loro pasti quotidiani.

I partecipanti sono stati divisi in due gruppi: il primo doveva mangiare due kiwi al giorno, il secondo mezzo kiwi. Dopo sei settimane, al termine di quella che è stata immediatamente ribattezzata la “dieta del kiwi”, si è riscontrato che i ragazzi che avevano consumato la razione più abbondante del frutto erano più in forma degli altri sia a livello fisico che mentale, e mostravano inoltre una maggiore resistenza allo stress.

Tutto merito dell’alto tasso di vitamina C contenuta nel kiwi, come ha illustrato Margareth Vissers, una delle autrici dello studio alla rivista Journal of Nutritional Science, su cui è stata pubblicata la ricerca. “Due kiwi al giorno hanno assicurato che i livelli di vitamina C del gruppo di studio fossero ottimali, e questo è stato necessario per vedere un effetto sull’umore e sull’energia” ha spiegato, focalizzandosi su come il frutto abbia una concentrazione ottimale della vitamina C, componente fondamentale per consentire un ottimo guadagno energetico a livello celebrale.

È infatti risaputo che 100 gr di kiwi contengono circa 93 mg di vitamina C, più del doppio di quella contenuta in 100 gr. di succo di limone, che ammonta a circa 39 mg.

Davide Basili
28 agosto 2013

Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Salute, Salute & Medicina

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2013 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.