0

Prima rigenerazione di organo in un mammifero

Con una stimolazione chimica è ricresciuto il timo in un topo vivente. (Wikicommons)

Con una stimolazione chimica è ricresciuto il timo in un topo vivente. (Wikicommons)

Un team di ricercatori ha ottenuto la crescita di un organo del sistema immunitario, il timo, nei topi.

Dopo il trattamento dei ricercatori, il timo dei topi è ricresciuto quasi tre volte più grande. Il timo, che normalmente cambia struttura e diventa meno efficiente negli anni, è anche tornato ad una struttura tipica dei soggetti più giovani. Questa ghiandola controlla lo sviluppo dei linfociti T che si occupano di contrastare le infezioni, con l’invecchiamento la ghiandola riduce la sua funzionalità ed è più probabile ammalarsi.

Questa è la prima volta che gli studiosi sono stati in grado di rigenerare un organo in un mammifero. Altri esperimenti erano già stati effettuati con cellule staminali rigenerando ad esempio la trachea.

Al contrario, il metodo di riproduzione del timo non richiede alcuna cellula del soggetto; invece, si basa tutto sull’induzione chimica. Tuttavia, poiché il prodotto stimolante (un interruttore molecolare che attiva i geni) funziona solo nei topi che sono stati geneticamente modificati per essere ricettivi a tale stimolazione, lo studio è solo una dimostrazione che ottenere organi è possibile. 

Ci vorranno ancora molti anni per capire come operare esattamente per innescare una crescita simile negli esseri umani.

Il team di ricercatori di medicina rigenerativa dell’Università di Edimburgo ha pubblicato il lavoro sulla rivista scientifica Development.

http://www.popsci.com/article/science/first-successful-regeneration-organ-mammal?dom=PSC&loc=topstories&con=first-successful-regeneration-of-an-organ-in-a-mammal

Marco Ferrari
14 aprile 2014


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Medicina

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2014 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.