0

Energia Vibratoria Polivalente

Il Dolore Cronico e le conseguenti difficoltà presenti a livello motorio, neuromotorio e posturali ad esso conseguenti ed interconnesse sono fattori caratterizzati in generale da intrinseca difficoltà di eliminazione e/o attenuazione anche dopo molti anni di comuni trattamenti farmacologici, chirurgici,  fisioterapici, riabilitativi. Il protocollo ad Energia Vibratoria in acronimo Tev (Treatment Energy Vibratory) in ordine ad una lunga esperienza sperimentale teorico-applicativa si propone come metodica recente derivata e ponderata per diretta esperienza medica e specialistica quale possibile Tecnologia dedicata a soggetti no-responder con scarsa prospettiva terapeutica nella risoluzione delle algie muscolo scheletriche e derivazione anche neuromotoria.

Una recentissima quindi interessante e ormai validata metodica innovativa nel campo della Fisio-Neuro-Riabilitazione  costituita da una linea di speciali apparecchiature avanzate e protocolli abbinati che sfruttano il principio dell’Energia Vibratoria ideate e messe a punto dal Chirurgo Plastico Estetico Ricostruttivo Prof.Dott.Mario Marino con la consulenza per la Fisio-Neuro-Riabilitazione del Dott.FkT.Francesco Squillino oltre a Medici Specialisti e Ricercatori Medici. Il sistema definito Polivalente può con significativa percentuale di successo e tempi brevi essere impiegato in varie affezioni e squilibri tissutali ed inestetismi quali cellulite,rilassamento tissutale,stasi linfatiche,invecchiamento cutaneo. L’energia vibratoria espressa ed erogata da speciali apparecchiature elettromedicali viene inoltre inserita con successo nei trattamenti post_operatori e in special modo nelle contratture capsulari.

Nell’estetica negli interventi di masto_protesi stadio I° – II°,nel linfedema e per varie assonanze riferite anche nel trattamento da errata postura e nei protocolli antalgici. I principali lavori scientifici come espresso dal Prof. Mario Marino sono stati effettuati in primis sul trattamento estetico della cellulite,nel rassodamento glutei, interno coscia, braccia e sulla circolazione periferica. Ma i risultati registrati in Fisioterapia Riabilitativa sono stati altrettanto interessanti,documentati da numerosi lavori scientifici effettuati da strutture Ospedaliere e dall’Università’ di Roma ”La Sapienza”_Istituto di Scienze Motorie,in cui attualmente vengono trattate con successo patologie quali gli esiti di Ictus, esiti da Sclerosi multipla,Traumi sportivi, patologie osteo-articolari e in special modo quelle caratterizzate da dolore ed algie muscolo scheletriche. Il sistema – spiega il il prof. Marino – e’ costituito da 5 distinte sezioni, ognuna delle quali espleta una particolare funzione di base,che lavorano unitariamente o sfruttando reciproco sinergismo.

Prof.Dott.Mario Marino Lezioni Universitarie Trattamento TEV Energia Vibratoria

Prof.Dott.Mario Marino Lezioni Universitarie Trattamento TEV Energia Vibratoria

Le sezioni comprendono in partenza un generatore di onda acustica a frequenza variabile: (frequenza bassa – onda lenta; media – onda media; alta – onda veloce) che svolgono funzione decontratturante nell’ipertono e a livello circolatorio periferico;in abbinamento è presente emissione di ioni negativi in flusso d’atmosfera pressurizzata in sinergia con un generatore di radiazioni luminose monocromatica a 635nm ed 940nm che per effetto eterodina creano una terza radiazione di 1500nm ed un generatore di ozono. Il concetto terapeutico di Energia Vibratoria quindi spazia dai trattamenti  nel campi estetico _riabilitativo al post operatorio agli inestetismi, alla veicolazione disostanze medicamentose con risultati assai soddisfacenti”. L’intuizione del  Prof. Mario Marino fu stimolata da un caso di una paziente affetta da cervicalgia muscolo tensiva  persistente verificando che alla prima seduta ed applicazione con energia vibratoria il dolore era già quasi scomparso e i muscoli si erano rapidamente decontratti. Successivamente  nel trattamento di una paziente affetta da un dolore muscolare persistente alla spalla dopo la prima applicazione il dolore regredì del 70%.

Un collega fisiatra, primario ospedaliero, proseguì quindi interessato una ulteriore approfondita sperimentazione. A seguito dei risultati evidenziati l’apparecchiatura e’ poi approdata al Dipartimento di Scienze Motorie dove e’ stata verificata la reale  possibilità dei trattamenti  possibili ed effettuate le prime pubblicazioni scientifiche”.Abbiamo chiesto al Prof. Mario Marino: “Qual e’ il futuro di questo sistema? ”..Se ben utilizzato il protocollo variabile ad energia vibratoria fornisce risultati sorprendenti specialmente nel trattamento estetico e post operatorio; consideriamolo quindi  un aiuto bio_ meccanico per il Chirurgo Plastico ma che può essere utilizzato anche in ortopedia,nella dietologia”. Il suo uso e’ limitato esclusivamente al medico?Il medico deve formulare la diagnosi e l’indicazione al trattamento,ma un buon tecnico e’ in grado dopo un adeguato corso e supervisione medica di applicare bene la metodica.

Quanti i trattamenti necessari per ottenere risultati soddisfacenti? ”Per il corpo almeno 16 sedute da effettuare a giorni alterni, della durata di circa 60/70 minuti considerando il tempo dell’applicazione dei principi attivi, mentre l’applicazione del sistema dura circa 40 minuti” E per il viso? ”Il ciclo dei trattamenti – continua il chirurgo plastico – e’ di 12 sedute, il tempo totale e’ sempre nell’ordine di 60/70 minuti”. Proviamo a capire qual e’ il meccanismo d’azione dell’apparecchiatura.

Dott.FKT Francesco Alessandro Squillino

Dott.FKT Francesco Alessandro Squillino

”L’apparecchiatura eroga energia vibratoria prodotta da onde acustiche che vengono trasferite sul paziente attraverso dei ”trasduttori” applicati attraverso delle fasce elastiche sui segmenti di zona da trattare. Dopo la ricerca effettuata abbiamo rilevato che a seconda della frequenza usata la vibrazione dell’energia erogata agisce sul ventre muscolare a vari livelli.. Durante tale fase vibrazionale il tessuto adiposo viene alleggerito,assottigliato come una sorta di ”cavitazione”, ma estremamente meno dannosa .Con sedute ripetute tali strati si riducono a tal punto che vengono modellati ripristinando così anche la micro­circolazione. Per il potenziamento del ventre muscolare o dei patterns muscolari loco regionali utilizzeremmo invece una frequenza alta con onda veloce (120 Hz) che agisce incrementando il tono muscolare con rilevazione ottimale in tempi rapidi mentre nell’antalgico agiremo con emissione di onde calibrate a più lenta oscillazione.

Energia Vibratoria Polivalente

Fisio_Neuro_Riabilitazione

Innovativi Sistemi di Trattamento Utilizzabili in Riabilitazione_Ortopedia_Fisiatria_Estetica

Dott.FkT.Francesco Alessandro Squillino Fisio Neuro Riabilitazione

Master Biennale Universitario in Globalità del Linguaggi

Direzione Medico Scientifica Akropolis

Dott.Prof.Mario Marino Spec. Chirurgia Plastica Estetica Ricostruttiva

Spec. Medicina di Urgenza e Pronto Soccorso

Dott.FKT Francesco Alessandro Squillino


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Medicina, Salute & Medicina

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2011 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.