0

Scoperto in Nord America il nuovo predatore che minacciava i primi tirannosauri

Una nuova specie di dinosauro carnivoro – uno dei tre mai scoperti prima d’ora in Nord America – visse 98 milioni di anni fa accanto e in concorrenza con i tirannosauridi di piccole dimensioni.

Questa specie, scoperta di recente e chiamata Siats meekerorum, era il predatore che dominava il suo tempo ed era al vertice della catena alimentare.

Siats meekerorum, ricostruzione. (credit: Jorge Gonzales / North Carolina State University)

Siats meekerorum, ricostruzione
(credit: Jorge Gonzales / North Carolina State University)

Il Siats apparteneva al gruppo dei carcarodontosauri, un gruppo di giganti carnivori bipedi, che con i loro13 metri di lunghezza e le 8 tonnellate di peso, comprendeva alcuni dei più grandi dinosauri predatori del Cretaceo inferiore (tra i 102 e i 98 milioni di anni fa) soprattutto nel Nordafrica, in quella parte ora occupata dal Sahara e che in quell’epoca ospitava solo piane alluvionali e paludose.

Di questo folto gruppo, l’unico conosciuto finora nel Nord America era Acrocanthosaurus, già presente nella parte orientale del continente più di 10 milioni di anni prima del Siats.

Lindsay Zanno, paleontologo della North Carolina State University e Peter Makovicky, del Field Museum of Natural History di Chicago, hanno scoperto lo scheletro parziale del nuovo predatore nella Formazione del Cedar Mountain dello Utah nel 2008.

Il genere è stato chiamato Siats dal nome di un personaggio cannibale della mitologia indiana, mentre il nome della specie gli è stato assegnato in onore della famiglia Meeker, per il sostegno finanziario da questa elargito ai giovani paleontologi dediti alla ricerca, in generale, ed allo stesso Zanno, in particolare.

L’esemplare, secondo i due studiosi, era un individuo di ragguardevoli dimensioni: 30 metri di lunghezza e peso di almeno 4 tonnellate. Si trattava certamente di un esemplare giovane, dato che un Siats adulto poteva uguagliare le dimensioni dell’enorme Acrocantosauro, 12 metri di lunghezza per 6 tonnellate di peso.

Le due specie, comunque, si contendevano il secondo posto per le dimensioni, dato che il T-rex, arrivato con gli altri Tirannosauri 30 milioni di anni dopo, pesava quasi il doppio.

Anche se Siats e Acrocanthosaurus sono entrambi carcarodontosauri, appartengono tuttavia a sottogruppi diversi. Siats è un membro dei Neovenatoridae, carcarodontosauri dal corpo più snello, vissuti in Europa, Sud America, Cina Giappone e Australia.

Questo è il primo dei Neovenatoridae ritrovato in Nord America.

I Siats dovettero terrorizzare l’attuale territorio dello Utah durante il Tardo Cretaceo (100-66 milioni di anni fa), dominando sui primi, ‘piccoli’ – si fa per dire – tirannosauridi, che stavano affacciandosi alla ribalta in quel periodo.

I nuovi predatori vengono a colmare nel Nord America una lacuna di oltre 30 milioni di anni di reperti fossili, durante i quali il ruolo di dominatori passa dai carcarodontosauri del Cretaceo inferiore ai tirannosauri del Tardo Cretaceo.

La mancanza di fossili aveva infatti lasciato i paleontologi incerti sulla linea evolutiva dei Siats, se cioè avessero prevalso sui carcarodontosauri o si fossero evoluti dopo la scomparsa di questi.

“L’enorme differenza di dimensioni suggerisce che i primi tirannosauri siano stati dominati dai carcarodontosauri e che si siano evoluti solo dopo la scomparsa di questi ultimi”, afferma Makovicky.

Zanno, dal canto suo, aggiunge: “I primi tirannosauri avrebbero solo dato fastidio ai Siats, proprio come gli sciacalli nei confronti di un leone”.

Si presume che, all’epoca della presenza dei Siats, il paesaggio nordamericano fosse lussureggiante, con abbondante vegetazione, acqua e molte specie di dinosauri erbivori, tartarughe e coccodrilli.

Altri predatori popolavano sicuramente questo ecosistema, compresi – come già detto – i primi tirannosauri e diverse specie di altri dinosauri piumati, specie che debbono ancora essere descritte dal team.

Leonardo Debbia
30 novembre 2013

Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ambiente & Natura, Paleontologia

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2017 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.