0

L’angolo del “Naturalmente Ecobio”: l’Arancio e i suoi pregiati estratti

L’Arancio è una pianta fantastica, proviene dalle zone orientali ed asiatiche principalmente, ma pian piano la sua produzione è stata diffusa anche in altri continenti. Possiamo distinguere principalmente due tipi di Arancio, vale a dire quello dolce che originariamente prende il nome di Citrus sinensis e quello amaro denominato Citrus Aurantium. Principalmente possiamo dire che il loro aspetto è molto simile, così come anche alcuni principi attivi al suo interno, ma la differenza principale è data proprio dal sapore dei loro frutti. L’Arancio è bellissimo soprattutto nel periodo di fioritura, dove la pianta produce fiorellini bianchi e dal profumo inebriante, alcuni dei quali, in seguito, riescono a trasformarsi proprio nel frutto, per l’appunto le arance, le quali inizialmente sono di colore verde perché non ancora mature e poi pian piano assumono la tipica colorazione arancione. Al giorno d’oggi l’Arancio trova impiego in tantissimi settori, come ad esempio in Fitoterapia e tradizionalmente per creare nuove ed efficaci profumazioni, soprattutto l’Arancio amaro, il quale viene sfruttato anche per preparare cosmetici o creme particolari. Vengono creati profumi ed alcune sue parti, come ad esempio la sua profumatissima scorza, trova un grandissimo impiego in campo dolciario.

Per il suo sapore troppo forte e fastidioso, l’arancio amaro non viene mangiato, al contrario dell’Arancio dolce che viene utilizzato per spremute, succhi di frutta e bevande dalle ottime qualità benefiche che riescono ad offrire al nostro organismo. Per sostanze benefiche, infatti, intendo le sue numerose vitamine, tra cui la Vitamina A, la Vitamina B, la Vitamina C, la Vitamina PP e tantissimi sali minerali, coltivata soprattutto nel meridione dell’ Italia, in regioni dove il micro clima è davvero ottimo per la loro sopravvivenza e sviluppo, come ad esempio in Sicilia. Dall’Arancio vengono prodotti degli estratti con cui vengono creati prodotti dalle qualità benefiche, come ad esempio integratori, compresse, preparati per infusi e oli essenziali.

L’Arancio non è solo un frutto dal profumo ricercato, ma anche con numerose caratteristiche antivirali e responsabile della regolazione di assorbimento di zuccheri, proteine e lipidi, ma non è tutto, perchè il suo estratto risulta essere molto utile per curare e contrastare disturbi gastrointestinali, come ad esempio vomito, colite, diarrea, ma riesce anche a curare dolori muscolari, combatte l’inappetenza, la secchezza dermica ed è un ottimo antispasmodico. L’Arancio è essenziale anche dal punto di vista psichico, riuscendo a curare stati di ansia, di forte stress e i diffusissimi problemi dovuti all’insonnia, ma riesce a contrastare efficacemente anche mal di testa, tosse e tachicardia, riuscendo ad intervenire grazie alle sue proprietà rilassanti e sedative.

Come potete notare si tratta di una vera e propria iniezione di benessere, il tutto offerto dalla natura, la medicina più antica del mondo, nutriente ed eterna fonte di benessere!

 Alessio Spetrino


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ambiente & Natura

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2012 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.