0

Come varia la comunicazione negli insetti: il caso di Hilara sartor

Le strategie riproduttive peculiari dei ditteri empididi e le loro implicazioni evolutive. 

Hilara sartor, comunemente conosciuta come “balloon fly” ovvero “mosca palloncino”, è un dittero appartenente alla famiglia Empididae e rappresenta la prova calzante di come alcuni insetti abbiano evoluto la loro forma di comunicazione nel corso del profondo tempo geologico.

A prima vista, infatti, il comportamento riproduttivo di questa specie, in cui il maschio porge alla femmina un palloncino di seta vuoto, potrebbe sembrare piuttosto incomprensibile data l’apparente inutilità dell’offerta.

Ma in realtà, come diceva il biologo evoluzionista Dobzhansky: “Nulla ha senso in biologia se non alla luce dell’evoluzione”.

Cerchiamo dunque di spiegare questo particolare comportamento dal punto di vista evolutivo ricorrendo all’analisi comparativa con altre specie appartenenti alla stessa famiglia di ditteri.

In alcune di esse, come quelle del genere Tachydromia, ritenute più primitive in base alle loro caratteristiche anatomiche e fisiologiche, il maschio in un primo momento attira l’attenzione della femmina e successivamente le dona la preda assicurandosi, così, l’accoppiamento.

Ad una successiva fase evolutiva i maschi di altre specie di empididi, come ad esempio alcune del genere Rhamphomyia, si radunano in arene definite lek, in cui effettuano esibizioni davanti alle femmine e porgono loro la preda intrappolata in sottili fili di seta.

Un altro gruppo di questi insetti, invece, non lega la preda, bensì l’avvolge completamente prima di porgerla in dono. Tra questi si ricordano alcune specie del genere Hilara.

Infine l’ultimo gruppo, che racchiude anche H. sartor, fabbrica solamente un involucro di seta vuoto. Questo rituale è totalmente svincolato dall’offrire vantaggi alimentari al momento dell’accoppiamento e rappresenta così le vestigia di un peculiare comportamento atavico.

In ogni caso, pur variando la forma di comunicazione,  il messaggio che il maschio di H. sartor vuole trasmettere alla femmina è esattamente lo stesso di quello dei gruppi di insetti affini e mira esclusivamente ad assicurarsi il successo riproduttivo.

Anita Bergamo

Sitografia:

http://www.nadsdiptera.org/Doid/Empidchar/Empidchar.htm: fonte dell’immagine di empidide. Foto di E. M. Fischer.

Bibliografia:

  • Kessel E. L., 1955. The mating activities of balloon flies. Systematic Zoology 4: 97–104.
  • Cumming J. M., 1994. Sexual selection and the evolution of dance fly mating systems (Diptera: Empididae; Empidinae). The Canadian Entomologist 126: 907–920.


Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Entomologia

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2017 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.