0

Cordless green: ridurre le conseguenze dannose delle onde elettromagnetiche

onde-elettromagneticheMolti studi sono stati condotti negli ultimi anni sulle onde elettromagnetiche emesse da telefoni cellulare e cordless (così come dalla reti wi-fi), ma nessuno di questi ha potuto fornire dati certi e univoci.

Il problema è definire il contesto della ricerca:

–          È innanzitutto difficile identificare il target dell´utilizzatore abituale di tali dispositivi: alcune ricerche lo identificano con chi fa almeno una telefonata alla settimana e almeno per 6 mesi, ma molto può cambiare a seconda ad esempio di dove vengono effettuate queste telefonate.
–          In secondo luogo i danni eventualmente causati al cervello da tali onde (si parla in particolare di uno specifico tipo di tumore al cervello) hanno tempi di sviluppo molto lunghi, dai 20 ai 30 anni. E considerando quindi che l´utilizzo dei cellulare si è diffuso negli anni 90´, i campioni esaminati potrebbero non essere adatti.

I risultati delle ricerche finora condotte sono stati, per questi ed altri motivi, contraddittori tra di loro insieme alle notizie riportate dai media e ai pareri ufficiali pubblicati dalle istituzioni della salute pubblica.

Ciò che di certo si è potuto stabilire è il collegamento, se non altro potenziale, tra l´esposizione prolungata alle onde elettromagnetiche e il formarsi di tumori nella parte della testa più esposta alle onde – qui le ultime cure per i tumori al cervello.

Esistono quindi degli accorgimenti da osservare per ridurre questi effetti dannosi:
–          Utilizzare il più possibile l´auricolare per le telefonate, prolungate e non; anche per evitare il fastidioso riscaldamento delle parti interessate
–          Tenere sempre l´apparecchio lontano dalle parti delicate, come la testa e i genitali
–          Evitare le telefonate all´interno di auto, treno e metropolitana (gli abitacoli metallici riflettono infatti le onde, aumentandone la potenza)
–          Spegnere il telefono durante la notte (e il computer)
–          Tenere lontani i bambini sotto 14 anni dai telefonini (più sensibili alle onde)

Alcune case produttrici di telefoni cellulari e cordless hanno inoltre pensato a delle tecnologie apposite per ridurre tali onde dannose.

I modelli di telefoni cordless Gigaset ad esempio sono dotati di tecnologie ECO Plus ed ECO DECT: le emissioni di onde radio vengono ridotte fino al 100 percento e inoltre il consumo di energia elettrica è ridotto fino al 60 percento rispetto a un cordless tradizionale.

Valerio Tedeschi
24 giugno 2013

Condividi su:
  • Facebook
  • Twitter
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace
  • Live
  • Google Buzz
Aggiunto in: Ambiente & Natura

Articoli recenti

Bookmark and Promote!

Commenta

Puoi commentare più in fretta utilizzando gli account dei social network più famosi!

Facebook
Google
Twitter

Invia commento

© 2013 Scienze Naturali. Tutti i diritti riservati.
Tema a cura di Scienze Naturali.